Consulenza strategica: cosa vuol dire? E perché serve?

Condividi su facebook
Condividi su email
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Cos’è la consulenza strategica?

Cominciamo dall’inizio!

Che cos’è la consulenza strategica aziendale?
Può anche essere chiamata consulenza gestionale e strategica…
Se proviamo a  cercare su Google “consulenza strategica”, ottieni 4.740.000 risultati!!
Quindi capirai che è un tema molto attuale.
Ma se entriamo nei dettagli del contenuto di questa ricerca troveremmo un guazzabuglio di informazioni.
La vera consulenza strategica è un’attività di consulenza a supporto delle aziende nella definizione della propria strategia.
La consulenza strategica,  è considerata dalla maggior parte dei consulenti come il segmento più “di fascia alta” e prestigioso all’interno del settore dei servizi professionali.
Una strategia è definita come “un piano con l’obiettivo di realizzare obiettivi a lungo termine” e le organizzazioni si impegnano regolarmente con consulenti strategici per il supporto nello sviluppo e nell’attuazione di strategie aziendali. Il dominio della consulenza strategica si concentra sul supporto ai clienti del settore privato nello sviluppo di attività aziendali , strategie organizzative o funzionali e aiutare le organizzazioni e le istituzioni del settore pubblico nella politica economica.

Servizi di consulenza strategica

Il mercato dei servizi di consulenza strategica è costituito da otto discipline: strategia aziendale, trasformazione del modello di business, politica economica, fusioni e acquisizioni, strategia organizzativa, strategia funzionale, strategia e operazioni e strategia digitale. La strategia aziendale, denominata anche gestione strategica, implica la formulazione di strategie e obiettivi a livello aziendale e di business unit. I consulenti strategici vengono regolarmente chiamati a supportare, tra l’altro, la progettazione di vision e dichiarazioni di mission, lo sviluppo di piani strategici e l’impostazione di roadmap di attuazione (che delineano le attività e le risorse necessarie per attuare i piani). Esempi comuni di progetti di consulenza strategica includono la valutazione di opzioni strategiche, il supporto dei processi di pianificazione aziendale e lo sviluppo di programmi di crescita come strategie di ingresso nel mercato (quando le aziende vogliono entrare in nuove regioni o lanciare nuovi prodotti). Analogamente alla strategia aziendale, anche la Business Model Transformation (BMI) si concentra sulla progettazione e sullo sviluppo di strategie a prova di futuro, con la differenza fondamentale che abbraccia cambiamenti nel modo in cui viene condotta l’attività. La trasformazione del modello di business, inoltre, ha una portata più ampia rispetto alla strategia, considerando una gamma di elementi organizzativi e operativi e come interagiscono per raggiungere un obiettivo comune; come proposte di valore, segmenti di clientela, strutture dei costi e strutture organizzative. A causa della natura dirompente della tecnologia negli ultimi anni, i consulenti che supportano gli impegni BMI in molti casi lavorano all’intersezione tra progettazione digitale e strategia IT.
C’è più bisogno di consulenza strategica. E spesso di una sua branca specifica: la consulenza strategica marketing… Il mondo di fare di una volta non tornerà più. Questo nuovo mondo concorrenziale è molto più complesso. Oggi, obbligatoriamente le aziende sono sottoposta nuove sfide e non è detto che abbiano le competenze all’interno. Quindi il primo cambiamento è che, almeno teoria, c’è molto più bisogno di consulenza strategica.

Cosa fa un consulente strategico?

I consulenti strategici vengono assunti dai clienti per supportarli nel processo decisionale strategico, che include lo sviluppo della strategia e, in una certa misura, anche l’esecuzione di piani strategici.
Poiché la responsabilità del processo decisionale strategico ricade sotto il mandato del CXO (responsabile dell’esperienza (del cliente) e del management (senior), i consulenti strategici in genere lavorano per dirigenti e manager di alto rango.
In questo modo, i consulenti strategici possono aiutare le aziende nella definizione della loro visione, missione e strategia, supportarle nell’ingresso nel mercato in un nuovo mercato o nel passaggio a un nuovo modello di business.
Il lavoro dei consulenti strategici può coprire tutte le principali strategie funzionali, abbracciando il lavoro strategico lungo l’intera catena del valore.
Ad esempio, ai consulenti strategici può essere chiesto di definire strategie commerciali nell’ambito delle vendite e del marketing, canale cliente e strategie di combinazione del mercato dei prodotti.
Nel caso delle risorse umane, i consulenti possono contribuire alle strategie di capitale umano, compresi i casi aziendali di gestione dei talenti.
Mentre si trovano nel campo delle operazioni, i consulenti strategici vengono scelti per redigere modelli operativi e collegare quelli con obiettivi aziendali di livello superiore.
Alla luce dell’ascesa del digitale e della tecnologia come fattori abilitanti della strategia, o anche un elemento chiave di differenziazione competitiva secondo alcuni, la strategia digitale è diventata negli ultimi anni un’ampia area di servizi all’interno della consulenza strategica.
Gli strateghi digitali supportano i clienti, tra l’altro, nella creazione di strategie IT, fornendo piani su come incorporare la tecnologia nella strategia aziendale, garantendo che le funzioni aziendali siano ben posizionate per adottare sistemi e strumenti, nonché un’architettura IT di alto livello.
Ora inserisci ulteriori informazioni per definire il tuo progetto.